DESIGNER


Da alcuni anni ZAVA condivide la sua visione e la sua idea della luce con diversi designer, compagni di strada e interpreti del mondo e della filosofia aziendale: dare volto ad un “saper fare” che da sempre coniuga tecnologia, artigianalità e design come vocazione più autentica del made in Italy, contando sulla forza innovativa del design e sulla sua capacità di ideare prodotti vicini alle persone e alle loro esigenze di vita e personalizzazione dei propri spazi.

CÉDRIC DAVIES

Cédric Davies ha lavorato come addetto alle produzioni cinematografiche e televisive dove ha sviluppato la sua passione per le luci e le soluzioni di illuminazione.

Nel 2006 ha fondato a Monaco di Baviera una società di installazioni elettriche, seguita nel 2013 da DAVIES GmbH, specializzata in consulenza e progettazione illuminotecnica. Questa sinergia tra installazione e progettazione crea sistemi di illuminazione progettati professionalmente, appositamente studiati su misura per le esigenze dei clienti.



ALBERTO CARAMELLO

Nasco nel 1977 a Torino, la città dove ho studiato e dove al momento lavoro.
Dopo la laurea in Architettura al Politecnico di Torino, mi sono avvicinato al mondo del product design.
Dopo aver lavorato come designer freelance per alcune agenzie creative, ho fondato nel 2008 la mia
azienda: StudioACD.
Ho alcuni prodotti di successo sul mercato e diverse collaborazioni con aziende com consulente di sviluppo
prodotto.
I miei clienti sono in tutto il mondo perché il mercato è ancora più globale.
Dal 2009 sono professore alla IAAD, la Design University di Torino e occasionalmente sono invitato a tenere
seminari sul problem solving creativo.



MENEGHELLO PAOLELLI ASSOCIATI

Marco Paolelli e Sandro Meneghello, oltre ad essere product designer, si definiscono consulenti strategici per il prodotto industriale.


Fondano Meneghello Paolelli Associati a Milano nel 2007. Da allora lo studio è cresciuto e conta, oltre ai fondatori, anche un team di collaboratori oltre a una serie di partner per lo sviluppo dei progetti e per la comunicazione.


Dal 2007 lo Studio Meneghello Paolelli Associati affianca aziende italiane ed estere con il fine di creare valore aggiunto attraverso il design di prodotto. Cosa contraddistingue l’approccio MPA? In primo luogo dietro ogni progetto esiste un lungo e assiduo percorso fatto insieme alle aziende, dal primo brief fino alla versione definitiva del prodotto. Ogni azienda è un mondo a sé, va capita a fondo tanto nelle sue potenzialità, capacità tecnologiche e produttive e non da ultimo nelle sue esigenze commerciali. Fatta questa premessa, Meneghello Paolelli Associati conserva un suo peculiare approccio al progetto che anzitutto privilegia una certa forma di “pensiero laterale”, che porta i due creativi a sviluppare ogni progetto di design in modo non convenzionale, ad esempio mutuando stimoli estetici o soluzioni progettuali anche da ambiti di produzione totalmente al di fuori del design in senso stretto.


Ecco dunque che il processo di innovazione si gioca da un lato lavorando a stretto braccio con le aziende partner, dall’altro mantenendo un’apertura anche ad altri ambiti proprio per trarne stimoli creativi e idee innovative.


La spinta verso l’innovazione, tanto nel concept quanto nell’estetica, non è mai tuttavia fine a sé stessa. “Ancorare l’innovazione alla concretezza di un bisogno funzionale e di bellezza: questa è la nostra mission”, così si esprimono Marco Paolelli e Sandro Meneghello.


A testimonianza di questo impegno e della concretezza del suo approccio, lo studio ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui dieci Red Dot Design Award di cui un “Best of the Best”, sette Design Plus, tre Good Design Award, cinque ADI Design Index, tre menzioni speciali per il German Design Award e cinque menzioni allo Young&Design.

Attualmente il portfolio dello studio annovera collaborazioni con aziende quali The.ArtCeram, Arbi Arredobagno, Glass1989, Horm, Fiam, Gibus, Guzzini, Oasiq, Nobili Rubinetterie, Unopiù, Twils, Vitctoria+Albert.


www.meneghellopaolelli.com





DEBONADEMEO

Luca De Bona  e Dario De Meo, rispettivamente architetto e designer, si incontrano sul percorso tra Milano e il Veneto e iniziano una collaborazione che proprio dal viaggio attinge ispirazione per produrre segni e disegni di risposta alle esigenze dell'habitat contemporaneo.


Nel 2013 fondano a Padova lo studio DEBONADEMEO e iniziano a collaborare con prestigiose aziende di arredo, illuminazione, decorazione occupandosi di interior design, direzione artistica, ideazione di concept e sviluppo di prodotti. Una ricerca in micro e macro scala che rilegge e fonde vari ambiti: architettura, design, grafica e arte per creare ambienti e oggetti innovativi, ma capaci di raccontare storie e indurre emozioni.


I loro progetti, identificabili per la commistione tra evocazioni romantiche e rimandi industriali, sono comparsi in numerose testate di settore nazionali e internazionali. Parallelamente all’attività progettuale svolgono entrambi attività didattiche presso scuole e università di settore.



LORENZO PALMERI

Lorenzo Palmeri, architetto, si occupa di progettazione, attivo nei campi del design, architettura, art direction, insegnamento, composizione e produzione musicale.

 

Tra i suoi maestri Bruno Munari e Isao Hosoe con cui ha collaborato per diversi anni.

 

Ha progettato tante cose: abitazioni, chitarre, lampade, vasi, tavoli..., cioccolatini.

In veste di art director ha seguito vari progetti e percorsi aziendali, tra questi Invicta, 2007; DesignRe; Lefel (progetto di design dell'editore Feltrinelli) 2009-2010; Arthemagroup, 2010; Stone Italiana dal 2012.

 

Tra i principali clienti: Fumagalli componenti, Valenti Luce, Arthemagroup, Korg, Noah guitar, Garofoli, Andreoli, Guzzini, Invicta, Upgroup, Caffè River, De Vecchi, Nissan, Feltrinelli, Napapijri, Pandora Design, Lavazza, Corvasce, Danese, Ernst Knam, Jannelli&Volpi, Caimi Brevetti, DeVorm, Valcucine, Stone Italiana, Dornbracht, ECO-oh!.

 

Si occupa di didattica dal 1997, insegnando presso le più rinomate scuole di design nazionali e internazionali.

 

In campo musicale ha scritto colonne sonore per teatro e installazioni. Nel 2009 è uscito l'album “preparativi per la pioggia”,con la collaborazione di ospiti prestigiosi quali Saturnino al basso e Franco Battiato. A fine 2014 è uscito “erbamatta”, suo secondo album. Oggi è di imminente uscita il nuovo lavoro “la natura del parafulmine”.

 

Ha partecipato a numerose mostre collettive e personali.

I suoi progetti hanno vinto e sono stati selezionati per importanti premi nazionali ed internazionali.

Nel 2017 è stato nominato tra gli “Ambasciatori del Design Italiano” nell'ambito dell'Italian Design Day.






DOUGLAS JAMES

Direttore creativo, Douglas James McFarlane ha studiato design alla Leeds Met e più recentemente Master in Furniture Design e Tecnologia presso la New Bucks Università laureandosi nel 2012. Con un design ispirato a funzionalità, semplicità e colore, ha creato uno stile distintivo che innova per trovare nuovi modi per affrontare ogni aspetto del design. La sua carriera l’ha portato in Italia, Finlandia, Cina e Africa.



PAOLO ULIAN

Industrial designer toscano di origine, nei primi anni 1990 è a Milano per lavorare con Enzo Mari. Ha vinto il “Design Report” Award e il premio “Dedalus”. Collabora con Droog Design e con alcune aziende italiane tra le quali Driade, Fontana Arte, Zani e Zani, BBB Bonacina, Sensi&C., Coop, Skitsch.



ENRICO AZZIMONTI

Architetto e designer, parallelamente all’attività didattica presso lo Ied di Milano e altre Università italiane, collabora con aziende come TVS, Lavazza, Guzzini, Coop, JVC, Diamantini&Domeniconi, Bosa, Pavoni Italia, Deutsche Bank. Alcuni suoi lavori sono esposti presso il Museu de les Arts Decoratives di Barcellona.



ALBERTO GHIRARDELLO

Nasce a Vicenza nel 1985. Dopo la laurea in Disegno Industriale allo I.U.A.V. di Venezia nel 2007, collabora con lo studio Bartoli Design e dal 2010 al 2013 lavora nello studio di Giulio Iacchetti. Nello stesso anno fonda il proprio studio di progettazione, occupandosi di design a 360° collaborando con numerose aziende, sia italiane che estere. I suoi lavori sono stati pubblicati ed esposti in svariate riviste del settore.



FILIPPO MAMBRETTI

Docente e professionista nel campo del design di prodotto e della progettazione di interni. Vincitore di innumerevoli premi di design, insegna presso le scuole Svizzere di Design ed Arti applicate SSS_AA e CSIA e dirige il Mambrò Design Studio, con sede a Chiasso dal 2011, attivo sia in Svizzera che in tutta Europa, grazie alla viva collaborazione con diverse realtà dell’industria, del design e della progettazione architettonica.



C12+

C12+ è un progetto collaterale del collettivo torinese C12, attivo dal 2007 nell’ambito del design autoprodotto e di ricerca. C12+ è oggi Anita Donna Bianco, fondatrice di C12, e Gianni Colonello, automotive e industrial designer. Entrambi architetti per formazione e designer per passione, collaborano su progetti che fondono i loro percorsi.



MASSIMO ROSATI

Architetto, giornalista e blogger, si occupa da sempre di design e comunicazione. Dopo aver collaborato con i principali editori e aver diretto per 14 anni il mensile LA MIA CASA, ha fondato Designstreet.it, il web magazine dedicato al design contemporaneo. È designer per passione.



VALERIO COMETTI - V12 DESIGN

Laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano, fonda nel 2005 a Milano lo studio “Valerio Cometti+V12 Design”. Collaborazioni: Brionvega (televisioni); Leucos (lampade); LaCimbali (macchine caffè); Riva1920 (mobili); Fiam Italia (vetro); Mediaset (elettronica); FEB21st (luxury eywear). Dal 2009 è columnist di car design per Mondadori.



MARIAM AYVAYZAN

Mariam Ayvazyan è laureta con Master in Architettura e Design dell’Università Statale di Yerevan di Architettura e Costruzione. La sua attenzione è rivolta alla Bio-Architettura, che incorpora l’arte e la scienza in progettazione di edifici e dello spazio. Dal 2003-2015 ha collaborato con varie aziende e diversi architetti su progetti internazionali. Dall’Ottobre del 2015 è titolare di uno studio di Architettura e Design: “Made in Love”.



ALESSANDRO ZAMBELLI

Alessandro Zambelli vive e lavora a Mantova. Si specializza in Disegno Industriale e Tecnica dei Materiali presso la Fondazione Cova di Milano e nel 2000 inizia la sua attività professionale con Agape. Nel 2003 nasce Alessandro Zambelli Design Studio. Si aggiudica l’European Consumer Choice 2011 e NYIGF Award 2012, ADI Design Index 2014 e Premio per l’Innovazione ADI, Interior Innovation Award 2015.



BrogliatoTraverso

Alberto Brogliato e Federico Traverso fondano BrogliatoTraverso design nel 2012, dopo varie collaborazioni progettuali. La convinzione che poter dar vita agli oggetti che circondano le persone sia un gran privilegio, e la costante passione per ricerca ed innovazione, hanno permesso a BrogliatoTraverso di ricevere vari riconoscimenti internazionali, tra i quali Red Dot Design Award, Good Design Award, iF Design Award, A’ Design Award, Young&Design.



ANDREA BRUGNERA

Andrea Brugnera lavora a Treviso. Con la tesi “L’arredo in cartone alveolare” unisce l’ecologia industriale al design, realizzando progetti in cartone come stand al Pitti. Collabora con Luciano Bertoncini dal 2004 e nel 2009 avvia l’attività di designer, vincendo concorsi e disegnando per diversi marchi. Nel 2015 viene selezionato per il premio Young&Design ed espone in una collettiva alla Triennale di Milano.



GIAMPAOLO ALLOCCO DELINEODESIGN

Delineodesign (Giampaolo Allocco, Master in Industrial Design) sviluppa progetti multidisciplinari di industrial design. Aggiudicatosi 11 International Award, ha progetti esposti al Chicago Design Museum. Lavora per BMW Husqvarna, Lasportiva, Manfrotto, Scubapro, Ifi Industrie, Head, Gaber, Casamania, Doimo, Bosa Ceramiche e Kubico.



FRANCO ZAVARISE

Franco Zavarise nasce a Mareeba, Australia, nel 1960. Dopo gli studi tecnici matura il desiderio di realizzare corpi illuminanti per gli amici di sempre. Nel 1982 fonda la ZAVA, una realtà dinamica in continua espansione. Crede nel design bello, accessibile e sostenibile.